Battello multifunzionale

Per maricoltura off-shore

(Studio Sergio Abrami & C. – Yacht Designers)

Catamarano concepito con doti di eccellente manovrabilità anche con mare formato e vento forte, unite ad una grande capacità di carico ed alla massima stabilità e sicurezza durante il lavoro da fermo.

La carena é costituita da scafi asimmetrici con tunnel ad andamento rettilineo. Ampio gradino sul fianco esterno che consente di scaricare quasi a livello di galleggiamento gli ombrinali che supportano, a loro volta, i parapetti mobili. Ruota di prua dolce per favorire le operazioni di spiaggiatura. Zona raccordata a centro scafo (lato interno tunnel) che incrementa i volumi sotto sbandamento, migliora strutturalmente il collegamento tra gli scafi ed aumenta l’abitabilità delle cabine sistemate nella zona sotto le tughe. Poppa quadra con due ruote incassate agli spigoli che facilitano lo scorrimento lungo moli e banchine. Idrogetti protetti da un aggetto della coperta e da un roll-bar di protezione.

Due rampe mobili a prua e a poppa azionate idraulicamente che facilitano la messa in mare, il sollevamento di attrezzature ed il loro sbarco a terra ed in mare.

La tuga di destra ospita la cucina con un frigo – congelatore, un fornello a due fuochi, un forno a micro-onde ed una piccola dinette, quella a sinistra due cuccette ed il locale wc. Passi uomo sul cielo tuga ed eventuali finestrature sull’esterno. Fasciami delle tughe, fianchi e cielo adeguatamente coibentati con materiali anticondensa.
La timoneria è sistemata in un locale sopraelevato sul lato destro del battello. E’ completamente finestrata e garantisce una visuale a 360°. Alla timoneria fanno capo tutti i comanda di bordo comodamente gestibili dalla poltrona di comando. La finestratura AV è dotata di chiaro visore e le finestre laterali sono apribili a compasso.

Il ponte di coperta sgombro con adeguata bolzonatura. Realizzato in LL, integralmente verniciato con vernici antiscivolo. Cale di stivaggio e cale refrigerate di ampio volume. Ombreggiabile con tende mobili. Perni di fissaggio per le attrezzature mobili presenti all’interno delle gole di scarico dei gavoni. Nessun ristagno di liquidi. Parapetti mobili in LL che si infilano in alloggiamenti con scarico a mare.
I locali dell’apparato motore contengono motori, serbatoi gasolio, generatore, compressore impianto frigorifero, pompe idrauliche per la movimentazione della gru e delle rampe, pompe per il lavaggio ponte e per l’impianto antincendio.

La propulsione è attuata da idrogetto Kanewa K22. L’imbarcazione gira su se stessa anche senza l’uso dei bow truster.

La motorizzazione è affidata a due EBDJ 6 cilindri quattro tempi diesel Volvo TAMD42WJ/K22 di 170 kW ognuno.

La costruzione è in LL 5083 stato 0 saldata con procedimenti MIG a TIG. I fasciami dei fianchi dello scafo e della tuga sono da 4 mm, la coperta in lamiera da 4 o 5 mm, il fasciame del fondo è da 6 mm. Basamenti motori, gru, sistemi sollevamento rampe sono in lamiera e piatti da 8-10-12 mm in LL 5083 allo stato crudo. Il fondo è protetto da pattini riportati (è prevista la possibilità di spiaggiare con la prua). I profilati a T ed L sono quelli di ALUMINIA in 5083 H1 11 con piattabande stondate e cianfrinatura della radice dell’anima. La ferramenta non in LL è in AISI 316.

Trattamenti. Lo scafo ha l’opera viva verniciata con opportuni cicli antivegetativi per costruzioni in LL. Le murate sono in alluminio sabbiato allo stato naturale o verniciate con epossidica trasparente dopo sabbiatura. Gli interni hanno le sentine isolate con cicli di aggrappante e vernici epossidiche. La coperta è verniciata con zone di calpestio trattate con antiscivolo. Le cale refrigerate sono coibentate con pannellature ispezionabili.